Come rimuovere la carta da parati

Se è il momento di scambiare la tua vecchia carta da parati la prima cosa che dovresti fare è dimenticare tutte le storie dell’orrore che hai sentito di quanto sia difficile il processo di rimozione.
Con questi semplici passaggi riuscirai a preparare le tue pareti per qualcosa di nuovo in poco tempo.
Prima di iniziare a rimuovere la carta da parati, è importante proteggere le altre superfici nella stanza dall’acqua e dal sapone che utilizzerai per rimuovere lo sfondo.

Assicurarsi di utilizzare il nastro del pittore per coprire completamente il rivestimento e la modanatura, vi consigliamo di posare un panno sul pavimento per proteggere la finitura.

www.italmopa.it

In alcuni casi di ristrutturazioni, il tuo vecchio sfondo potrebbe già iniziare a staccarsi dai muri, è possibile avviare il processo cercando di rimuovere lo sfondo a mano senza acqua usando una spatola, la stessa cosa che userai per stuccare i muri, trova il bordo e prova a grattarlo via.

Alla fine, finirai la carta che puoi sbucciare a mano o con il coltello, dopo, dovrai spruzzare sulla restante carta con acqua tiepida per separarla dal muro.
Qualsiasi flacone spray generico funzionerà, ma uno spruzzatore a vuoto potrebbe accelerare il processo, nei casi difficili, un piroscafo sarà la soluzione migliore, coprite i pavimenti con plastica o un panno per la caduta e spalmate generosamente l’intera parete.

Dopo aver lasciato che l’acqua si impregni per qualche minuto, potete iniziare a grattare via la carta, utilizzare lo stesso coltello da cucina per rimuovere delicatamente lo sfondo, da sinistra a destra o su e giù a seconda di come vi trovate meglio.

Se hai ancora problemi, potrebbe essere necessario spruzzare il muro più volte.

Fate attenzione a non graffiare il muro sottostante, potrebbe causare problemi in seguito, ee trovate un altro strato di carta da parati, finisci il primo livello e poi vai al secondo, puoi rimuovere un solo strato alla volta senza causare danni.
Una volta che tutta la carta è andata è tempo di lavare il muro in modo da poter rimuovere qualsiasi primer o colla in eccesso, inumidite una spugna con acqua e strofinate il muro più volte, che ci crediate o no, questo è il passo più importante dell’intero processo.

Non importa quanto sei bravo a togliere il foglio, se non lavi via la vecchia pasta avrai problemi quando tenti di dipingere o ricostituire.
Anche minuscoli granelli di pasta possono far rovinare il tuo prossimo trattamento a parete, se non riesci a toglierlo tutto, quando dipingi il muro, la vernice alla fine si sfalderà e si creperà, lo sfondo su cui è applicato si gonfierà o non si attaccherà correttamente.
Per combattere il problema, applica lo stripper di gel a qualsiasi patch di pasta persistente quindi grattalo via dalla parete per assicurarti che l’intonaco resti liscio.

Una volta che hai fatto tutto il duro lavoro di rimuovere lo sfondo sbiadito puoi finalmente goderti la tua ricompensa ovvero scegliere uno splendido nuovo sfondo.
Mantieni le cose semplici con una mano di vernice o rivitalizza lo spazio con un motivo di carta da parati creativo e ispirato.